Puntura di vespe rimedi naturali e consigli

puntura di vespe rimedi?

Con l’arrivo della bella stagione iniziano a comparire numerose specie di insetti infestanti che molto spesso non permettono alle persone di godersi e rilassarsi agli spazi aperti come terrazzi o giardini. Tra questi insetti, i più comuni sono le zanzare e le api ma un’altra specie molto temuta sono le vespe e i calabroni che possono infliggere delle punture anche gravi e letali. Scopriamo insieme quali rischi possono insorgere dalla presenza di questi parassiti e cosa fare in caso di puntura di vespe. Sapere come agire se si viene punti da una vespa è fondamentale per trattare il problema nel modo giusto ed alleviare irritazioni, dolori o prurito.

Punture di Vespe: un fenomeno da non sottovalutare

Le punture di vespa sono piuttosto comuni ma in rari casi possono provocare gravi conseguenze soprattutto se ad essere colpito è un soggetto allergico. La prima cosa da fare è mantenere la calma e non lasciarsi spaventare dall’eventuale comparsa di rossore accompagnato da una sensazione di dolore, in quanto si tratta di una reazione spontanea della cute.

Le vespe sono una specie volante, che a differenza delle api possono infliggere ripetutamente le punture, quindi se si avvista questo insetto è bene cercare un riparo il prima possibile.

Le punture di vespa possono provocare seri disturbi, per questo motivo non devono essere sottovalutate: in presenza di sintomi piuttosto seri è necessario chiedere un consulto al proprio medico o recarsi al Pronto Soccorso per scongiurare il rischio di uno shock anafilattico che può manifestarsi con gonfiore al cavo orale, spossatezza, senso di mancamento, nausea e vomito.

Vedi anche  Come Eliminare le Blatte

Quali sono i sintomi della Puntura di Vespe?

Subito dopo essere stati punti da una vespa è possibile riscontrare alcuni sintomi specifici: innanzitutto il punto in cui si è verificata la puntura tende ad arrossarsi, si gonfia e si avverte dolore. In altri casi si può avvertire anche una sensazione di bruciore e prurito e solitamente compare uno strato della cute in rilievo di colore biancastro, ovvero il punto esatto in cui è avvenuto l’attacco.

Un intervento immediato è essenziale per individuare il puntiglione e rimuoverlo, avendo cura di lavare successivamente la parte interessata con acqua fredda e sapone.

Ricapitolando, generalmente i disturbi che scaturiscono dalla puntura di vespe sono fastidi provvisori che non persistono nel tempo ma è necessario intervenire con rimedi fai da te: si raccomanda infatti l’applicazione di pomate e antistaminici ma è anche possibile ricorrere a metodi naturali per alleviare il gonfiore e il rossore e facilitare la guarigione della zona interessata.

Rimedi per la Puntura di Vespe

Un altro rimedio particolarmente efficiente è l’uso del bicarbonato: sarà sufficiente unire una piccola quantità di questo ingrediente con dell’acqua per realizzare una valida soluzione da applicare sulla cute e lasciare agire alcuni minuti. Dopodiché sciacquare con acqua tiepida.

Ulteriori rimedi contro le punture di vespe prevedono di:

• applicare pomate a base di calendula, che si rivelano efficaci per lenire l’infiammo e il prurito;
• stendere delle fette di limone o applicare del succo di limone sulla puntura per favorire un’azione disinfettante ed ostacolare gli effetti del veleno rilasciato dal parassita;
• applicare dell’aceto sulla pelle con un dischetto di cotone;
aglio e cipolla da stendere sul punto interessato per disinfettare la cute e togliere il bruciore;
• strofinare in modo delicato la parte intaccata con delle patate a fette che grazie alla presenza di amido aiutano a ridurre l’irritazione e il dolore.

Vedi anche  Come allontanare i piccioni

Allergia alle Punture di Vespedisinfestazione vespe rimini

Alcuni soggetti possono essere allergici al veleno delle vespe, per questo motivo è importante non sottovalutare mai il fenomeno delle punture. Anche se questi casi sono piuttosto rari possono portare a gravissime conseguenze.

Le persone affette da altre forme allergiche, come ad esempio quella al polline, hanno più probabilità di sviluppare una reazione allergica alle punture di vespa. Chi è già soggetto ad allergie può quindi andare incontro ai seguenti sintomi:

• Difficoltà respiratorie;
• Gonfiore esagerato;
• Stato di malessere, spossatezza, senso di debolezza e giramenti di testa;
• Dolori al petto;
• Nausea;
• Crampi allo stomaco.

Se si viene punti da una vespa e si manifesta una grave reazione allergica è indispensabile rivolgersi subito al pronto soccorso più vicino.

Prevenire una puntura di vespa è il primo passo per evitare situazioni di questo tipo. Per farlo è opportuno adottare delle sane abitudini:

• Se ci si imbatte in una vespa nelle vicinanze mantenere la calma e mettersi al riparo;

• Non agitarsi e allontanarsi lentamente;

• Non applicare sul corpo puntura di vespe rimedi intense;

• evitare indumenti dai colori vivaci e accesi che potrebbero attirare le vespe;

• stare lontano dagli orti, dai contenitori aperti dei rifiuti e dagli alberi da frutto dove le vespe sono solite andare alla ricerca di cibo.

Chiudi il menu
 
 
CHIAMA SUBITO 3285383841
chiama fai click
chiama
chiama gratis e senza impegno

3285383841